Parole D'amore

Blog di Cielo e di Terra

  • Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Categorie
    Categorie Consente di visualizzare un elenco di categorie di questo blog.
  • Tags
    Tags Consente di visualizzare un elenco di tag che sono stati utilizzati nel blog.
  • Bloggers
    Bloggers Cerca il tuo blogger preferito da questo sito.
  • Team Blogs
    Team Blogs Trova il tuo blog collettivi preferiti qui.
  • Accesso
    Login Modulo Login
Iscriviti a questa lista tramite RSS Post sul blog taggati in poesia
1715

Paese

 

La mattina
si è svegliata al ticchettio della pioggia
all’effluvio della terra bagnata.
Fertile è l’acqua
che scorre fra le dita dell’erba,
che accarezza pampini e germogli.

Cinguettii speranzosi si rincorrono
fra foglie che, ancora tenere ,
s’apprestano a bere lunghe sorsate
d’aria pulita.

S’affrettano per strada,
in fila indiana come un rosario,
le donne che vanno veloci ad acquistare il pane
indispettite da qualche schizzo d’acqua
della macchina irriguardosa.

Poi il bacio del sole
fa scintillare di luce
le gocce che ancor s’attardano
e il mio Paese
profuma di primavera.

Edoardo C.

 

Continua a leggere
Vota:
1584

Ci colga

Ci colga l'alba
dei nuovi giorni
sorpresi della vita.

Edoardo

Continua a leggere
Vota:
0
1568

Sei entrata

Sei entrata, inaspettata,
nel letto dei miei sogni
dove l’impossibile è solo specchio
della realtà del pensiero.

Edoardo

Continua a leggere
Vota:
0
1500

 

La penombra della Chiesa,
custodisce gelosa
il tepore del tempo
e il profumo dell’incenso;
nella nicchia affrescata
guardano compiti i Santi al cielo.

Note splendenti
hanno suono di vento
fra le canne lucenti,
sfuggenti
alle mani dell’organista.

Mentre l’armonico bisbiglio
di due giovani appartati,
dietro il confessionale,
sovrasta con il loro amore
il canto altezzoso delle litanie.


Edoardo

Continua a leggere
Vota:
0
1726

Il luccichio delle stelle
inebria la notte
e mi perdo in questa immensità
senza più fiato.


Edoardo

Continua a leggere
Vota:
1791

 

Vorrei attraversare,
con un battere di ciglia,
la porta del tempo
dove non c’è né inizio né fine
ma solo il tutto,
o il limite
che sta sulla soglia
del mio presente.

Edoardo

Continua a leggere
Vota:
0
1542

 

 

Mi attraversi
nel bagliore di luce
dei tuoi occhi.

 

Continua a leggere
Vota:
0
Taggati su: Amore Donna Haiku poesia
1604

 

FILASTROCCHE

Le filastrocche sono un genere poetico molto antico, di origini popolari.
Tramandate oralmente, erano e sono molto adatte per essere recitate ai bambini per farli dormire, calmare, giocare e divertire;  hanno anche lo scopo di raccontare delle storie insegnando loro comportamenti o atteggiamenti da tenere portandoli dolcemente alla scoperta dell'esistenza, dell'ambiente e della quotidianità.
Ognuno di noi ha certamente nei propri ricordi più cari, quei momenti in cui in cui i nonni, gli zii o i genitori,ci hanno raccontato, recitato o interpretato alla loro maniera, qualche filastrocca aiutandoci alla scoperta del mondo reale, unendoci nel frattempo, sentimentalmente, nella magia del ritmo e della fantasia.

 

 Filastrocca per i bambini di oggi

Befana

Su una scopa di saggina
viene presto la vecchina.
Già le ho scritto il biglietto,
subito, andiamo a letto.

Ho appeso sul camino
il mio più bel calzino.
Sarà forse su nel tetto?
Subito andiamo a letto!

Porta doni e bei balocchi
i trenini e gli orsachiotti
e se t’ aspetti il berretto
subito, andiamo a letto.

Regala fragranti biscotti,
bambolotti e i ciucciotti,
non facciamole più dispetto
subito, andiamo a letto.

Se non vuoi il carboncino,
su, fai il bravo bambino
non far più il diavoletto
subito, andiamo a letto.

e.c.

 

Continua a leggere
Vota:
0
TOP