Parole D'amore

Blog di Cielo e di Terra

  • Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Categorie
    Categorie Consente di visualizzare un elenco di categorie di questo blog.
  • Tags
    Tags Consente di visualizzare un elenco di tag che sono stati utilizzati nel blog.
  • Bloggers
    Bloggers Cerca il tuo blogger preferito da questo sito.
  • Team Blogs
    Team Blogs Trova il tuo blog collettivi preferiti qui.
  • Accesso
    Login Modulo Login
2281

L'ultimo week-end a Longarone ad "Arte in Fiera" è stato divertente ed abbiamo deciso di inserire nella nostra galleria un po' di foto per far partecipare anche chi non è potuto essere presente.

A presto anche alcune clip video.

 

Continua a leggere
Vota:
2395

Al largo, lontano hanno spinto le tue reni
il mio fragile vascello in balia delle onde.
E sono gabbiano
posato sui tuoi seni.

Continua a leggere
Vota:
0
2419

Sarà presentato nell’ambito di Sapori Italiani ed Alpini e Arte in Fiera il vino “Kerner” che ha messo recentemente radici nella provincia di Belluno grazie alla passione di Antonio Martignago che ha impiantato un vigneto di questo particolare vitigno in Comune di Cesiomaggiore.

Il Kerner è un vitigno aromatico a bacca bianca. È stato creato nel 1929 in Germania da August Herold incrociando Trollinger e Riesling Renano. Il nome Kerner deriva da Justinus Kerner, medico e poeta tedesco (ha scritto poesie sul vino) ad onore del quale fu dedicato questo vitigno. Il Kerner è coltivato in Germania, Austria, Svizzera e, in Italia, in Alto Adige / Südtirol, dove il relativo vino ha ottenuto la Denominazione di origine controllata (DOC) nel 1993”.

Questo “vino dei Poeti” non poteva che essere presentato nell’accogliente stand che ospita il volume d’arte “Parole d’Amore di cielo e di terra” realizzato a quattro mani dal poeta Edoardo Comiotto e dallo scultore Beppino Lorenzet.

La presentazione della prima vendemmia del 2012 che ha dato ottimi risultati sarà presentata alle ore 13 e i presenti potranno degustare questo nettare che è stato spumantizzato ottenendo un ottimo risultato di sapore e di qualità.

Antonio Martignago così sintetizza la storia di questa interessante azienda viticola bellunese: “ Sin dai primi del '900 la  nostra famiglia coltivò e produsse vino, sia per uso interno, sia per la sua commercializzazione. In particolare negli anni'40 producevamo il vino santo per la curia di Venezia e ancora oggi produciamo su quei terreni un ricercato vino passito.

Acquistati dei terreni in Comune di Cesiomaggiore Cesiomaggiore,nel 2008 Veneto Agricoltura ci propose di aderire ad un progetto di reintroduzione della viticoltura nella provincia di Belluno.

Il progetto prevedeva lo scambio di know how transfrontaliero con l'Austria e in questo ambito fu presento il progetto per l'impianto di un vigneto di 1 ha di KERNER, impianto che fu successivamente ampliato. Questo vitigno è coltivato in maniera specifica in Sud Tirol nella provincia di Bolzano e pensando che le zone di Cesiomaggiore non avessero niente da invidiare al Sudtirol sia come paesaggio che come clima, credemmo all’iniziativa che si è poi fortunatamente dimostrata vincente. La nostra scelta è stata di produrre un vino spumante , forse perchè abbiamo radici nelle zone del prosecco, e anche per differenziarlo da quello prodotto nella valle dell'Isarco in provincia di Bolzano. Il prodotto, a detta di esperti, è ottimo, ma la valutazione la potranno fare tutti coloro che ci verranno a trovare in Fiera a Longarone presso lo stand di Parole d’Amore”.

Continua a leggere
Vota:
0
2851

 

 

 

Applausi dal pubblico, numeroso e qualificato, alla presentazione del libro

 “Parole d’amore di cielo e di terra” di Edoardo Comiotto e Beppino Lorenzet

 

La presentazione del libro d’arte di Edoardo Comiotto e Beppino Lorenzet, che si è tenuta a Mel, ha emozionato e coinvolto il numeroso e qualificato pubblico che ha riempito il cinquecentesco Palazzo municipale.

La presenza di artisti e personalità del mondo della cultura, provenienti anche da altre provincie, ha sottolineato più di tante parole, come i due coautori siano conosciuti e apprezzati. Il pregevole volume “Parole d’amore di cielo e di terra”, è il risultato della felice fusione di due forme espressive che, pur diverse nella forma, sono state unite dal desiderio di

coinvolgere e emozionare. Sintetizza questo concetto l’incipit d’apertura del libro che dice:” Quando la penna e lo scalpello incidono l’emozione”

Si tratta di un volume particolarmente curato nella veste grafica da Kellermann Editore di 230 pagine,  ricche di suggestioni, complicità e riflessioni a trecentosessanta gradi sull’Amore.

Non si tratta di una semplice riproduzione delle sculture di Lorenzet, ma di una loro valorizzazione attraverso il loro armonico inserimento fra le pagine del libro. Soprattutto è emersa la sensibilità di Lorenzet nell’avere costruito con la grazia di tre modelle la raffigurazione artistica del corpo femminile, un vero omaggio alla donna.

Un corpo visto nella sua fragilità e nella sua bellezza, espressa non con la ricerca della perfezione di una modella patinata, ma della sensualità insita in tutte le donne che certamente si riconosceranno nelle immagini e nei versi.

Nel suo apprezzato intervento, il prof. Gianmario Dal Molin così si è espresso : “Comiotto è particolarmente bravo nel costrutto poetico  che incanta e suggestiona  e nella ricerca di immagini di sicuro effetto. Un tema omnicomprensivo come l’amore gli ha consentito di spaziare nel mondo della realtà, del sogno, del desiderio, della fantasia, delle emozioni, degli affetti e anche dell’eros, inteso come carica produttiva, come slancio vitale, come impulso creativo, come antidoto al suo nemico mortale che è appunto thanatos, l’impulso di morte.

 Perché riesce bene a esprimere questi sentimenti Comiotto? Perché la sua poesia è compresa e amata? Secondo me, per un motivo molto semplice: perché l’universo a lui noto e caro  è ricco di fantasie metaforiche, di costruzioni che spaziano dal mondo della fisicità amorosa a quello delle emozioni e dei sentimenti e più in generale a un mondo ricco di tradizioni culturali, è il nostro mondo: quello in cui viviamo o in cui vorremmo vivere.

Egli come tutti i buoni poeti riesce a far diventare l’intimo suo, i suoi sentimenti personali, intimo e sentimento di tutti. Tutti ci riconosciamo. E’ dunque l’individualità che si fa universalità.”

Per la cronaca, dopo i saluti dell’assessore alla cultura del Comune di Mel Silvia Comel (era presente anche il Sindaco Stefano Cesa, il Presidente di Longarone Fiere Oscar De Bona e rappresentanti di altre Amministrazioni) e della Pro Loco Zumellese Debora Lotto che hanno sottolineato come i due artisti zumellesi siano riusciti a portare il nome della loro terra d’origine con successo in concorsi nazionali, i numerosi intervenuti hanno potuto apprezzare alcuni brani al pianoforte eseguiti con abilità dal maestro Celeste Levis e l’apprezzata esibizione del baritono Luca Pivetta.

Coinvolgente la recitazione di alcune poesie da parte dell’attore Giorgio Dell’Osta e una vera sorpresa è stata la proiezione del video “Emozioni”, realizzato professionalmente da Patrick Comiotto e da Michele De Gan, che ha colpito il pubblico per l’immediatezza delle immagini fuse con sapienza con la musica inedita del maestro Manolo Da Rold. Il “Vin d’honneur” offerto dal ristorante “Al Moro”, ha poi dato l’avvio alla presentazione del libro che sarà ospite nel prossimo fine settimana nella manifestazione “Mele a Mel e a Sapori Italiani e Alpini e Arte in Fiera a Longarone.

 

Informazioni e aggiornamenti giornalieri sulle manifestazioni collegate si possono trovare su: https://www.facebook.com/dicieloediterra

e sul sito http://www.paroledamore.org

 

 

 

 

Continua a leggere
Vota:
0
2088

Vi presentiamo un piccolo contributo al Maestro Celeste Levis e a Luca Pivetta che ci hanno regalato un bellissimo momento durante la presentazione del libro nel quale interpretano un "Aria Di Provenza tratto dalla Traviata di Giuseppe Verdi".

Lasciate caricare il video alcuni minuti per poterlo visionare.

Continua a leggere
Vota:
2217

E finalmente Parole D'Amore è approdato a Mel, Ospite del cinquecentesco salone municipale.

Un amore a prima vista. Date un occhiata alla piccola galleria di alcune immagini della serata di presentazione. 

 

Un Caloroso ringraziamento a tutti i partecipanti...  e ricordiamo "Arte in Fiera" a Longarone questo Sabato!! 

 

 

Continua a leggere
Vota:
2196

 

                                                                                                                                                                                                                    

Continua a leggere
Vota:
0
2302

Sabato 5 ore 18 cinquecentesco salone municipale

Sabato 5 ottobre, alle ore 18, presso il cinquecentesco Salone municipale di Mel, si terrà la presentazione del libro d’arte di Edoardo Comiotto e di Beppino Lorenzet. Si tratterà di un vero evento giacché non ci sarà solo la semplice presentazione del volume, ma si tratterà di una serata intensa di emozioni che saranno suscitate dal recitativo dei versi da parte dell’attore Giorgio Dell’Osta, dalle musiche al pianoforte del Maestro Celeste Levis e dalla proiezione in anteprima del video, ispirato dagli autori e dal libro, realizzato da Patrick Comiotto e da Michele De Gan con musiche inedite del maestro Manolo Da Rold.

L’incontro, che si prospetta certamente interessante e coinvolgente, sarà condotto da Dino Bridda; sono previsti i saluti del Sindaco di Mel Stefano Cesa, del Presidente del Circolo Cultura e Stampa Bellunese Luigino Boito del Presidente della  Pro Loco Zumellese Debora Lotto e del Presidente di Longarone Fiere Oscar De Bona, rappresentanti degli Enti e delle Associazioni che hanno patrocinato l’iniziativa.

L’introduzione al corposo volume (230 pagine a colori curato da Kellermann Editore), del prof. Gianmario Dal Molin ci aiuta a capire il contenuto del volume. Infatti, Dal Molin così si è espresso: “ Con questa sua  ultima raccolta poetica Edoardo Comiotto ne rende fin da subito chiara la base tematica: l’amore dato e l’amore ricevuto, e dunque gli atti che lo fondano, le intimità che lo contraddistinguono, le complessità del gioco amoroso, al di là della mera voluttà dell’atto “fisico”, che certamente le supporta o le conclude, ma non le esaurisce. Sono oltre centosessanta flash poetici caratterizzati da una struttura semantica uniforme, legata al verso libero, di gradevole lettura, all’interno di una costruzione ritmica equilibrata, dai contorni lessicali armoniosi: sostanzialmente un unico lungo componimento diviso in sette ideali gallerie iconografiche che ne scandiscono ritmo e natura. E poi introducendo il coautore Beppino Lorenzet scrive: “Nella iconografia di Lorenzet il corpo femminile è maschera, seduzione, complicità. Il feticismo degli oggetti accompagna ed esalta il nudo con un notevole impatto erotico che non scade peraltro a livelli inferiori, anche grazie al sapiente inserimento di immagini di grande effetto tratte dalle sue sculture che molto risentono dello stile di Augusto Murer. I corpi femminili raffigurati sono “corpi veri”, con i loro pregi e difetti, con il loro carico di storie e vissuti segnati dal tempo e dalla vita. Non sono simulazioni da rotocalco, bambole viventi, meri oggetti femmi­nili di consumo voyeuristico: il che conferisce loro non solo umanità e veridicità, ma anche una valenza maggiore di fascino e seduzione.” Indubbiamente gli ingredienti ci sono tutti per stimolare la partecipazione a questo coinvolgente incontro e, se ciò non bastasse, al termine ci sarà un rinfresco offerto dal Ristorante “Al Moro” di Mel. L’entrata è libera.

 

 

Informazioni e aggiornamenti giornalieri sulle manifestazioni collegate si possono trovare su: https://www.facebook.com/dicieloediterra

e sul sito http://www.paroledamore.org

 

Continua a leggere
Vota:
0
2322

..."Mi lusinghi e ti ritrai,

dimenticandoti la spallina caduta

dal tuo seno.

Penetra il tuo sussurro

nella mia fantasia

ed il languore si fa ardore

in un sussulto e nell'abbandono."

Continua a leggere
Vota:
0
2655

Stamattina

una scintilla d'amore

ha vestito di luce

il buio della stanza

Continua a leggere
Vota:
0
Taggati su: Amore poesie scultura
2440

Il libro d’arte

PAROLE D’AMORE DI CIELO E DI TERRA

di Edoardo Comiotto e Beppino Lorenzet

sarà presentato a Mel sabato 5 ottobre 2013

 

E’ una vera e propria sorpresa il libro d’arte creato a quattro mani dal poeta Edoardo Comiotto e dallo scultore Beppino Lorenzet che sarà presentato sabato 5 ottobre a Mel presso il cinquecentesco Palazzo Comunale alle ore 18.00.

Gli artisti, che si conoscono sin da bambini giacché nati nella stessa frazione di Carve di Mel, hanno avuto varie esperienze nel campo artistico senza però, ad eccezione di qualche lavoro comune, di collaborare a qualcosa d’importante.

Certamente questo volume è frutto di maturità artistica e desiderio di presentare qualcosa di accattivante e di nuovo anche dal punto di vista editoriale.

Il tema del libro è l’amore declinato nelle sue sfaccettature, dall’amore spirituale e sentimentale, a quello fisico, più sensuale. Un libro che è da un lato intrigante e dall’altro affascinante per la delicatezza con cui le immagini e i versi sono stati creati.

Il libro sarà particolarmente curato nella grafia e nell’impaginazione da Roberto Da Re Giustiniani della Casa Editrice Kellermann e presenterà 230 pagine a colori.

Il volume si annuncia come un’interessante e particolare opera editoriale che certamente susciterà l’interesse delle varie generazioni, in quanto l’amore non ha età.

Quest’opera va a coniugare esperienze e sensibilità maturate negli anni dai due coautori che hanno avuto nel loro campo artistico varie soddisfazioni e importanti riconoscimenti.

Il libro si presenterà con una coinvolgente fusione di versi e immagini, di emozioni che uniscono la parola con la scultura, le frasi con le istantanee che ritraggono, con delicatezza, sensibilità e rispetto, il corpo femminile.

La presentazione si annuncia come un vero e proprio evento nel quale sarà presentato in anteprima un video professionale che introdurrà, in forma innovativa, gli autori e l’opera. Durante la serata, coordinata da Dino Bridda, ci saranno i saluti del Sindaco di Mel Stefano Cesa, del Presidente del Circolo Cultura e Stampa Bellunese Luigino Boito, del Presidente della  Pro Loco Zumellese Debora Lotto e del Presidente di Longarone Fiere Oscar De Bona.

Il volume sarà illustrato dal prof. Gianmario Dal Molin e l’attore Giorgio Dell’Osta reciterà alcune poesie. Seguirà la proiezione di un accattivante video interpretativo del libro dal titolo evocativo “Emozioni” di Patrick Comiotto e di Michele De Gan.

L’incontro sarà inoltre allietato dalle musiche al pianoforte dal Maestro Celeste Levis. Seguirà“Vin d’honner” offerto dal Ristorante “Al Moro” di Mel. Entrata Libera.

 

Ulteriori informazioni e aggiornamenti giornalieri sulle manifestazioni collegate si possono trovare su: https://www.facebook.com/dicieloediterra

e sul sito http://www.paroledamore.org

Continua a leggere
Vota:
0
2613

Ricompongo ogni giorno

Brandelli di ricordi

Emozioni dimenticate

 Ritrovate

Nei tuoi occhi.

e.c.

Continua a leggere
Vota:
0
Taggati su: Amore Donna emozioni poesie
2289

Emozioni dimenticate        

 

 

 

 

 

 

 

Continua a leggere
Vota:
0
Taggati su: Amore Donna
2166

Ricompongo ogni giorno

Brandelli di ricordi...

Continua a leggere
Vota:
2387

L'amore ha occupato da sempre le pagine della vita di ogni persona; gli scrittori e gli artisti ne hanno fatto soggetto principe dei loro lavori.

Amore di cielo, ma anche amore fatto di corpi che si mostrano, si seducono, si attraggono, in un rapporto denso di sensualità e sentimento.

Questo di Edoardo e Beppino è un omaggio alla donna, e viene ad essere importante proprio oggi che la figura femminile è sottoposta a stress e oppressioni che arrivano ad annullarne la dignità e purtroppo anche la vita stessa.

Continua a leggere
Vota:
Taggati su: Amore artisti Donna
2110

Vi ringraziamo, prima di tutto per la vostra visita. 

 

 

Continua a leggere
Vota:
TOP